Pubblicato il

L’Essenza della Femminilità….. Violetta

violetta

La violetta è collegata a vari significati, molti dei quali sono dovuti al suo colore, alle sue dimensioni e al suo delicato aspetto . È il  fiore dell’umiltà, della tenerezza e della modestia, perché si nasconde tra foglie a forma di cuore. Si tratta di un fiore molto amato nella storia dai tempi degli antichi Greci, che ne esaltavano soprattutto la delicatezza e la collegavano alla sensibilità.

La violetta ha due significati diversi. Da un lato è un segno positivo e indica che la buona fortuna è sulla vostra strada. Dall’altro lato, però, è associato alla morte prematura: non a caso è presente in vari miti in cui morivano degli eroi ed è associato culturalmente alla gioventù e alla verginità. Uno degli emblemi di questa morte prematura è Ofelia di Shakespeare, che dona delle viole a suo fratello, e che muore tragicamente.

Il fiore è di colore viola-blu: il viola è associato alla regalità, al potere, alla fiducia e all’intuizione, mentre il blu è il colore della spiritualità. In alcune violette si trovano anche sfumature bianche, che ne accentuano il significato correlato alla purezza e all’innocenza.

Nel linguaggio dei fiori ha un significato mutevole, ma parla soprattutto di amore e di intrighi femminili ad esso correlati. E’ usato come nome femminile. Ha un gambo molto corto, con un piccolo fiore molto profumato a cinque petali. Dalla violetta si ricava un’essenza profumata, che era molto in voga agli inizi del secolo scorso.

Diffondere nell’ambiente con diffusore a candela qualche goccia di Violetta è in grado di tranquillizzare l’anima e tonificare

Pubblicato il

Libera i sentimenti più profondi con l’olio essenziale di Ylang-Ylang

 

fiore-ylang-ylang-emozioni

 

Ylang-ylang è un olio essenziale denominato “il fiore di tutti i fiori” , è un’essenza maggiormente utilizzata in profumeria soprattutto nei profumi  femminili. 

Narcotica, dolce,  cremosa e interamente erotica, caldo e femminile , dona la capacità di superare la delusione e l’offesa. Per sua natura aiuta a esprimere la poesia che alberga dentro l’anima.

Secondo una leggenda, filippina la nascita della pianta risale alla storia di due contadini che, non riuscendo ad avere figli, si rivolsero a  una sorta di indovino-sciamano – il quale riuscì, grazie alla mediazione soprannaturale, ad avere la concessione degli dei, ad una condizione: la bimba che sarebbe nata, non avrebbe dovuto essere toccata da nessun uomo. La ragazza che nacque  di nome Yang (fiore) divenne bellissima tanto che un giorno i genitori non erano a casa, e Ylang lasciata in giardino per raccogliere un mazzo di fiori.

Improvvisamente apparve davanti a lei, un giovane uomo che era stato a lungo innamorato di lei e voleva farle un’offerta. Lui le prese la mano e disse: “Ti amo, diventa mia moglie.” ,  nello stesso momento  la ragazza si trasforma in un bellissimo albero con fiori sorprendentemente profumati. “Ylang Ylang .. ..!!”  Così da allora, e il nome di questo bellissimo albero in ricordo della bellezza magica.

Diffondere il suo aroma nella propria casa mediante una lampada, rappresenta un’esperienza inebriante, euforizzante ed altamente sensuale.

 

 

Pubblicato il

Sorridi con l’olio essenziale di Cisto

 

cisto

Sorridi con il Cisto !!!!

Simile a una piccola rosa, delicato e grazioso, ha un aroma avvolgente, penetrante e speziato che infonde calore sciogliendo il gelo dell’anima, evocando la capacità di sorridere e amare. Per questo oli consiglio la diffusione a candela per rendere l’ambiente più armonizzante .

La quantità di olio essenziale da aggiungere all’acqua del diffusore dipende  dalla concentrazione di profumo che vogliamo ottenere, e va dalle 2 alle 10 gocce. Per non bruciare l’olio essenziale, e così diminuirne l’effetto, bisogna prestare attenzione che l’acqua nel diffusore non si scaldi troppo (ideali sono circa 60 °C).