Pubblicato il

Geografia olfattiva

Il profumo , va messo dove il sangue pulsa: non solo dietro le orecchie o sulle tempie, ma anche all’interno del gomito, nell’incavo delle ginocchia e se preferite anche sul cuscino.

Una geografia olfattiva a colpo sicuro, la fragranza si scalderà a dovere, emanando lentamente tutte le note di cui è composta.

Come insegna l’aromaterapia una fragranza dovrebbe vestirci e confortarci ,  ma anche il buon senso. Perché rassicurano e conciliano il sonno.

Capita che un profumo ci cambi umore , in meglio : è il caso di colonie fresche potenti ideali da vaporizzare il mattino .

Potrebbero essere vetiver, neroli e basilico.

Di sera perfette le persistenti eau de parfum , come un filtro magico che si aprono con la freschezza dell’olio essenziale di Litchi , orchidea, vaniglia e patchouli.

 

Pubblicato il

L’Essenza della Femminilità….. Violetta

violetta

La violetta è collegata a vari significati, molti dei quali sono dovuti al suo colore, alle sue dimensioni e al suo delicato aspetto . È il  fiore dell’umiltà, della tenerezza e della modestia, perché si nasconde tra foglie a forma di cuore. Si tratta di un fiore molto amato nella storia dai tempi degli antichi Greci, che ne esaltavano soprattutto la delicatezza e la collegavano alla sensibilità.

La violetta ha due significati diversi. Da un lato è un segno positivo e indica che la buona fortuna è sulla vostra strada. Dall’altro lato, però, è associato alla morte prematura: non a caso è presente in vari miti in cui morivano degli eroi ed è associato culturalmente alla gioventù e alla verginità. Uno degli emblemi di questa morte prematura è Ofelia di Shakespeare, che dona delle viole a suo fratello, e che muore tragicamente.

Il fiore è di colore viola-blu: il viola è associato alla regalità, al potere, alla fiducia e all’intuizione, mentre il blu è il colore della spiritualità. In alcune violette si trovano anche sfumature bianche, che ne accentuano il significato correlato alla purezza e all’innocenza.

Nel linguaggio dei fiori ha un significato mutevole, ma parla soprattutto di amore e di intrighi femminili ad esso correlati. E’ usato come nome femminile. Ha un gambo molto corto, con un piccolo fiore molto profumato a cinque petali. Dalla violetta si ricava un’essenza profumata, che era molto in voga agli inizi del secolo scorso.

Diffondere nell’ambiente con diffusore a candela qualche goccia di Violetta è in grado di tranquillizzare l’anima e tonificare

Pubblicato il

Libera i sentimenti più profondi con l’olio essenziale di Ylang-Ylang

 

fiore-ylang-ylang-emozioni

 

Ylang-ylang è un olio essenziale denominato “il fiore di tutti i fiori” , è un’essenza maggiormente utilizzata in profumeria soprattutto nei profumi  femminili. 

Narcotica, dolce,  cremosa e interamente erotica, caldo e femminile , dona la capacità di superare la delusione e l’offesa. Per sua natura aiuta a esprimere la poesia che alberga dentro l’anima.

Secondo una leggenda, filippina la nascita della pianta risale alla storia di due contadini che, non riuscendo ad avere figli, si rivolsero a  una sorta di indovino-sciamano – il quale riuscì, grazie alla mediazione soprannaturale, ad avere la concessione degli dei, ad una condizione: la bimba che sarebbe nata, non avrebbe dovuto essere toccata da nessun uomo. La ragazza che nacque  di nome Yang (fiore) divenne bellissima tanto che un giorno i genitori non erano a casa, e Ylang lasciata in giardino per raccogliere un mazzo di fiori.

Improvvisamente apparve davanti a lei, un giovane uomo che era stato a lungo innamorato di lei e voleva farle un’offerta. Lui le prese la mano e disse: “Ti amo, diventa mia moglie.” ,  nello stesso momento  la ragazza si trasforma in un bellissimo albero con fiori sorprendentemente profumati. “Ylang Ylang .. ..!!”  Così da allora, e il nome di questo bellissimo albero in ricordo della bellezza magica.

Diffondere il suo aroma nella propria casa mediante una lampada, rappresenta un’esperienza inebriante, euforizzante ed altamente sensuale.