Pubblicato il

CALDA SPERANZA …..

SPERANZA, FIDUCIA, SERENITA’ CON L’OLIO ESSENZIALE  LEGNO DI ROSA 

Dolce, floreale e  legnosa,  la fragranza che ci induce alla fiducia, alla serenità e ci dona una calda speranza. 

Aiuta a restaurare la fiducia in se stessi  e ad equilibrare gli stati emozionali, infatti viene spesso utilizzata per lottare contro lo stress, la paura, l’insicurezza e irritabilità,  stimolante e armonizzante . 

Indicazioni generali :

E’ un olio essenziale grazie all’efficacia antinfiammatoria risulta essere  il miglior amico della pelle. Potente rigenerante tessutale, la ammorbidisce, la rassoda e la libera da smagliature, rughe, eczema, acne e altre affezioni cutanee. È un eccellente tonico linfatico. Ricco di linalolo, ha proprietà antinfettive, antibatteriche, antimicotiche e antivirali (rafforza le difese immunitarie).

Stimola il sistema immunitario, agisce nelle nausee e nelle cefalee. indicato in caso di febbre e in alcune infezioni genitali. Elimina la paura da stress, l’ansia di anticipazione, il timore causato dall’attesa di un evento che deve compiersi:.

Esplica un’azione calmante e rassicurante – senza indurre sonnolenza – nei soggetti in preda allo smarrimento, nelle persone ansiose e in coloro che sono disturbati dalle atmosfere negative di luoghi e ambienti. Aiuta ad ammorbidire il caratteri duri,  ipercritici e rigorosi. 

 

 

 

 

 

Pubblicato il

La psicologia del profumo

La psicologia del profumo è fondata sul potere che gli aromi esercitano sulla nostra mente.

Le fragranze suscitano reazioni emotive, lasciano un segno nella memoria e agiscono sull’attività degli emisferi. Il sistema limbico, la parte più arcaica del nostro cervello, è il luogo in cui si realizza l’alchimia tra pensiero e materia, prima che avvenga il riconoscimento dell’odore.

Tutto quello che ci circonda possiede un odore, molto spesso non riusciamo a percepirlo o non ce ne rendiamo conto, ma questo odore influisce sulle nostre scelte, sul nostro umore e sul nostro benessere.

Tramite l’olfatto interagiamo con l’ambiente, ci adattiamo e tramite gli odori comunichiamo il nostro essere e il nostro sentire. Alcuni aromi sono veri e propri archetipi e parlano al nostro inconscio.

La memoria olfattiva è estremamente potente e può risvegliare emozioni antiche e ricordi che pensavamo di aver dimenticato. L’olfatto, in effetti, è assieme al tatto il primo senso ad essere attivo fin dal nostro primo respiro. E nel corso della nostra vita gli odori con cui entriamo in contatto ci condizionano e possono influenzare il nostro stato d’animo.

Esiste un vero e proprio alfabeto degli odori, tanto che tramite l’utilizzo di oli essenziali estratti da piante, fiori e frutti, è possibile ottenere un preciso effetto sul sistema nervoso e sul nostro equilibrio energetico.

Ogni creatura vivente (incluse piante, animali ed esseri umani) ha una struttura energetica che non si vede (come non si vedono le onde radio, ma sappiamo che esistono perché ascoltiamo musica da un apparecchio apposito; così ogni creatura vivente è costituita da energia, distribuita lungo tutto l’organismo – e sappiamo che è così perché l’agopuntura funziona, come riconosciuto anche dalla medicina tradizionale).

Questa energia vitale è chiamata – a seconda delle diverse millenarie tradizioni – Qi, o Prana, e può andare incontro a blocchi o disequilibri in funzione di diversi fattori (ambientali, traumatici, psichici, alimentari, emozionali, ecc.).

 

Poiché ogni corpo vivente ha una sua energia, che corrisponde ad una sorta di “frequenza”, è possibile riequilibrare eventuali squilibri o sblocchi attraverso l’utilizzo di sostanze, come gli oli essenziali, che “risuonano” a quella stessa frequenza. Ecco allora la possibilità di intervenire in modo dolce e “vibrazionale” per ristabilire delle armonie perdute. Un po’ come se le essenze con cui entriamo in contatto intonino una melodia sulla quale le nostre cellule sono dolcemente richiamate a danzare.

 

fonte articolo

Pubblicato il

REALIZZA IL TUO PROFUMO PER AMBIENTE

Realizzare un profumo naturale  per ambiente fai da te è molto facile e  divertente,  quindi  via libera alle fragranze naturali presenti ovunque.
Il profumo per ambiente è importante, influisce sui pensieri , aiuta la concentrazione nello studio, stimola il buon umore e rende  l’ambiente più invitante, creando un’atmosfera  confortevole per il lavoro e il tempo libero, come negarlo: è bello entrare in una casa o in un  ambiente qualsiasi e sentire un profumo piacevole.

In commercio ci sono diverse profumazioni, la maggior parte composte da sostanze sintetiche che avvelenano l’ambiente, inibiscono il sistema nervoso e interferiscono con l’odorato, e  dannosi alla salute. Invece basta annusare la buccia di un arancio, un fiore e qualche pianta aromatica per rendersi conto di quanti profumi siamo circondati. Meglio scegliere quelli naturali a base di veri oli essenziali capaci di personalizzare un ambiente con discrezione in linea con i principi di vita sana. E per chi vuole sperimentare il fai da te è possibile creare fragranze utilizzando semplici accorgimenti.

 

Aroma da preferire per la casa

E’ una questione di chimica o meglio di composizione chimica quella che determina un profumo da un’altro, esistono   una quantità incredibile di composti aromatici diversi, in natura.

Il   profumo delle piante viene prodotto da sostanze oleose particolari dette oli essenziali. Identificare le piante che ne sono dotate è molto semplice: basta annusarle e strofinare le foglie. Le rose e gerani, così come rosmarino e salvia fino agli alberi devono tutti il loro aroma inconfondibile agli oli essenziali.

In commercio si trovano diverse preparazioni di oli essenziali concentrati ricavati con metodi diversi, pronti per essere diluiti e utilizzati in vari modi.

Quelli piacevoli infondono buonumore, rendono più concilianti e disposti alla collaborazione poi ci sono gli aromi antidepressivi, rilassanti come la camomilla o al contrario stimolanti come la menta piperita e l’eucalipto. La cosa certa è che gli aromi influiscono a livello emotivo e fisico sull’uomo e anche sugli animali.

Profumo per ambiente fai date naturale

POT-POURRI Alla base vi sono erbe e piante aromatiche tra cui fiori, steli e foglie. Si usano anche spezie come chiodi di garofani, zenzero e noce moscata. La miscela realizzata viene trasferita in piccoli recipienti decorativi da collocare sul tavolo, sugli scaffali o in qualsiasi punto dove possa risultare gradevole alla vista.

Petali di rosa, foglie di geranio essiccate, fiori di lavanda, di alloro frantumato, ramoscelli di rosmarino essiccati, mela a cubetti essiccata, zenzero tritato, baccelli di vaniglia, semi di cumino, foglie di salvia e menta, scorza di agrumi grattugiata,  ingredienti da utilizzare come in una vera composizione armonica.

Le composizioni secche richiedono un fissatore che cattura gli oli aromatici dalla miscela di fiori, spezie ed erbe. Tra i comuni fissatori troviamo stecche di cannella e patchouli, pigne, trucioli o schegge di legno di cedro e incenso. e ancora bacche, scorze essiccate e insoliti baccelli che servono anche a dare un tocco gradevole alla vista.

DEODORANTI SPRAY facile avere a portata di mano un deodorante spray alle erbe  si può utilizzare qualsiasi spruzzatore,  riempirlo con acqua, ogni 240 ml si aggiungono dalle cinque alle sette gocce di olio essenziale o di miscela di oli.

SACCHETTI  in tessuto qualunque, riempiti  con erbe, spezie e fiori secchi legandoli con un

nastro , conferiscono un dolce profumo a indumenti e biancheria. Per intensificare il profumo si possono aggiungere alle erbe qualche goccia di olio essenziale a piacimento.

 

 

NEL CAMINETTO O SULLA STUFA Le scorze di arancio e limone sprigionano gli oli essenziali a contatto con il calore. E non solo, tra la legna da ardere qualche pigna regala un piacevole profumo di bosco.

NELL’UMIDIFICATORE DEL TERMOSIFONE , con l’accensione del riscaldamento, si  teme  che l’aria diventi  troppo secca nelle nostre stanze ,  basta una bacinella un umidificatore riempito con acqua e qualche goccia di olio essenziale per umidificare l’aria e profumare gli ambienti , L’olio essenziale viene diffuso nell’aria e tramite la respirazione arriva nei polmoni, quindi nel sangue. E’ il modo più dolce di assumere gli oli essenziali, non c’è nessuna controindicazione e l’effetto è buono, anche se un po’ meno immediato. Contemporaneamente si profuma anche l’ambiente.

Quello dell’aromaterapia è un mondo affascinante… Di oli essenziali ce ne sono per tutti i gusti e tutte le esigenze: antidolorifici, antibatterici, calmanti, rilassanti, energizzanti, benefici per vie respiratorie, apparato digerente, ecc. ecc.

Bisogna però ricordarsi di una cosa. Gli oli essenziali sono sostanze molto attive e concentrate, quindi con esse si ragiona a gocce, non a cucchiaini.