Pubblicato il

IL PIACERE DI PROFUMARSI AL NATURALE …..

PROFUMATI AL NATURALE 

 

Il profumo artificiale non trasmette una fragranza naturale, non comunica il piacere genuino dell’elemento vegetale o floreale così come ognuno lo percepisce . Si tratta di un prodotto preconfezionato e scandalizzato che ci omologa e ci allontana dall’ambiente naturale, quello che invece è in grado di fornire risposte individuali per ogni nostro bisogno. 

Negli ultimi anni i fabbricanti di profumi hanno sempre più aggiunto ai loro prodotti un ulteriore valore : quello erotizzante . E’ vero infatti che l’odore emesso  da alcuni feromoni stimola l’eccitazione e segnala una predisposizione all’accoppiamento. Questo avviene però inarticolate negli animali, dotati di un olfatto tale da recepire una gamma molto vasta di odori. 

Nell’uomo invece il valore attrattivo di un profumo sembra legato solo in parte a reazioni fisiologiche provocate dalla sua composizione chimica; il  fascino esercitato su di noi da una fragranza risulta causato soprattutto dalle sensazioni e dalle emozioni che la nostra mente associa ad essa. 

Ogni profumo lo colleghiamo ad un ambiente , a una sensazione, a una persona , a un’immagine, a un’emozione a un ricordo , ma la forza evocativa risulta ancora maggiore quando vengono preparati con note naturali, che sono in grado di innescare meccanismi fisiologici primordiali. 

 

Il profumo delle piante , dei frutti, dell’erba appena tagliata, della legna e delle resine stimolano in noi ricordi ancestrali e istintivi, non solo quelli immagazzinati nel corso della nostra vita. 

Alcuni profumi naturali sono la radice del linguaggio  olfattivo e parlano al nostro inconscio in modo molto più diretto e chiaro , infatti ogni volta che li percepiamo riviviamo, anche se in modo parziale le emozioni legate ad essi. L’utilità di elaborate profumi che siano a base naturale e quindi in grado di toccare le corde più profonde ma anche davvero personalizzati, cioè basati sulle essenze che risultano più evocative ed emozionati per ciascuno di noi. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *